calcola la tua IMU

31 lug

Nuova scadenza per le rateizzazioni di Equitalia

shutterstock_79816492Anche chi non è riuscito ad aderire all’ultima possibilità offerta da Equitalia per rateizzare quanto dovuto all’ente di riscossione, potrà usufruire della rateizzazione.

Infatti l’ente ha deciso di riaprire per un breve periodo la possibilità di presentazione delle domande di rateizzazione, che andranno presentate entro al fine del mese di luglio. Leggi il resto di questo articolo »

30 lug

Indennità di disoccupazione per gli insegnanti precari

salle de classeUna comunicazione ufficiale dell’Inps farà tirare un sospiro di sollievo a molti docenti precari, che alla scadenza del contratto prevista al massimo per il 30 di giugno scorso, temevano di non poter ricevere l’indennità di disoccupazione.

Ogni anno infatti la sorte di questo sussidio sembra appesa ad un filo soprattutto per i moltissimi casi particolari che la precarietà nel settore scolastico genera. In particolare l’Inps ha emesso un comunicato relativo a coloro che dal primo settembre dovrebbero rientrare nella categoria degli insegnanti di ruolo, perdendo così lo status di precari. L’ente previdenziale ha precisato che anche per loro sarà possibile effettuare la domanda di indennità di disoccupazione. Leggi il resto di questo articolo »

29 lug

Garante vs Google per la difesa della privacy in internet

shutterstock_70491481Internet e tutela dei dati personali sono due argomenti che vanno sempre più di pari passo. Anche su questo blog abbiamo già avuto modo di parlarne in un post precedente (lo potete trovare qui).

Il nuovo intervento del Garante per la Tutela dei Dati Personali è rivolto a Google, società detentrice del più noto motore di ricerca, che avrà un anno e mezzo per adeguarsi alle nuove norme imposte. Le nuove restrizioni non riguarderanno in realtà solo il motore di ricerca, ma tutti i servizi raggiungibili dagli utenti del nostro paese, come ad esempio il servizio di posta elettronica GMail. Leggi il resto di questo articolo »

28 lug

Affitti, arriva il bonus di ottomila euro

shutterstock_105008828Come una tempesta che fatica ad allontanarsi dall’orizzonte delle famiglie italiane, la sfavorevole congiuntura economica che da tempo colpisce il nostro paese non smette di mietere vittime.

Conosciamo già le parole chiave di questa Crisi: perdita del posto di lavoro, calo dei consumi, riduzione del reddito … In questo articolo vi parliamo di un altro dei problemi all’ordine del giorno nel nostro Paese: la morosità sugli affitti, forse a un punto di svolta.

L’incapacità di pagare l’affitto, lo sappiamo, è in genere causata da perdite di reddito degli inquilini, che finiscono per ricadere sul proprietario della casa in affitto. Ovviamente, colpiscono le rispettive spese e i rispettivi consumi, in una catena pressoché infinita che colpisce l’intera filiera economica.

Per far fronte a tale fenomeno, è stato istituito un fondo per gli inquilini morosi. Leggi il resto di questo articolo »

25 lug

Lavoro atipico: c’è il diritto alle ferie?

Réunion de travailPrima di tutto, facciamo un piccolo ripasso per i nostri lettori, addentrandoci nella selva di contratti che contraddistingue l’universo della precarietà made in Italy.

I contratti definiti “atipici” – come il contratto di collaborazione a progetto, detto anche co.co.pro. - sono una realtà molto presente nel nostro Paese. Dell’atipicità mantengono solo la tipologia di rapporto di lavoro.

Il contratto di collaborazione a progetto, per sua natura, sarebbe paragonabile a un lavoro autonomo, anche se sono moltissimi i casi di lavoro subordinato mascherato sotto queste tipologie contrattuali. Il dubbio principale di questo periodo, per i tanti lavoratori che operano con tipo di contratto è: “il mio diritto alle ferie, è garantito o no?” Leggi il resto di questo articolo »

24 lug

Doppio cognome in Italia, ci siamo quasi

shutterstock_128010446E’ uno dei diritti più elementari fra quelli rivendicati dalle donne italiane: dare il doppio cognome ai propri figli, ovvero attribuire ai nascituri sia il cognome della madre sia quello del padre. Da oggi sarà possibile anche in Italia.

La commissione giustizia della Camera dei Deputati ha infatti approvato il testo di legge che, dopo la votazione conclusiva, dovrebbe entrare definitivamente in vigore.

Tuttavia, parlando di un “cambiamento italiano”, c’è da andare cauti. Anche dopo l’approvazione definitiva, infatti, la possibilità non entrerà immediatamente in vigore poiché lo Stato avrà un anno di tempo per modificare le leggi che regolano l’ordinamento dello stato civile.

Nell’attesa, illustriamo ai nostri lettori cosa cambierà con l’entrata in vigore di questa norma. Leggi il resto di questo articolo »

23 lug

Slot machine, si può giocare h24

digital frame in the hands of girlIl caso era stato sollevato da alcuni esercenti del comune di Bresso, in provincia di Milano. I commercianti si erano visti negare la possibilità di concedere alla propria clientela l’utilizzo delle slot machine presenti nei rispettivi locali, in qualsiasi fascia oraria.

Lo vietava un’ordinanza comunale, che prevedeva limitazioni sugli orari di accesso al gioco.

Il contenzioso, diciamolo subito, è stato risolto: vediamo come.

Prima di tutto, è stato chiarito che al sindaco non spetta il ruolo di prendere provvedimenti in merito agli orari di accesso a questo tipo di gioco, anche se molti provvedimenti del genere erano stati presi per tutelare la cittadinanza dalla ludopatia.

I sindaci non avranno quindi più poteri in merito? Leggi il resto di questo articolo »

22 lug

Smartphone e tablet: aumenta la tassa sull’equo compenso

shutterstock_125937023Questa ci mancava: arriva anche la tassa su telefonini e dispositivi mobili. Incredibile ma vero. Molte associazioni di consumatori, ovviamente, sono già sul piede di guerra.

Il casus belli è di pochi giorni fa. Il ministro Franceschini, titolare del dicastero per i Beni e le Attività Culturali, ha sottoscritto il decreto relativo all’equo compenso sui dispositivi di archiviazione. In parole povere: tasse su cellulari, smartphone, tablet e quant’altro di tecnologico circoli, ormai inscindibilmente, della vita quotidiana dei cittadini italiani. Con precisione, si paga il diritto d’autore sui tanti dati scaricati giornalmente dai nostri dispositivi portatili.

La tassa, con precisione, vige nel nostro paese dal 1992 e ha subito alcune modifiche che hanno introdotto, nel 2009, la tassazione anche sui dispositivi di archiviazione, e non più solo sui contenuti acquistati. Leggi il resto di questo articolo »

21 lug

Nuove regole per l’esportazione dei veicoli all’estero

shutterstock_56047603Dalla metà di luglio si complicherà la procedura per l’esportazione dei veicoli. Infatti per far oltrepassare definitivamente un veicolo dai confini nazionali, sarà obbligatorio fornire un documento di immatricolazione all’estero o la carta di circolazione del paese di destinazione se il veicolo verrà utilizzato o venduto. Nel caso si intenda invece radiare il mezzo dal registro sarà necessario presentare un documento di trasporto o una bolla doganale, unite al libretto, al certificato di proprietà ed alle targhe italiane.

Non cambia però la norma che vieta l’esportazione di veicoli sottoposti a sequestro, ipoteca o a pignoramento, che di fatto non sono beni nella disponibilità del proprietario, e che quindi non possono essere venduti o ceduti senza l’autorizzazione delle autorità o del creditore. Leggi il resto di questo articolo »

18 lug

Logo UE per i farmaci online

shutterstock_128248379L’acquisto di farmaci online è una possibilità offerta ai consumatori già da diverso tempo, ma sono moltissimi i casi di contraffazione registrati e con essi il rischio di danni per la salute, oltre che per il portafoglio.

Per questo motivo l’Unione Europea ha deciso di intervenire con un marchio che possa aiutare i cittadini a selezionare solo i siti affidabili per l’acquisto di farmaci. La Ue stabilirà entro le prime settimane di settembre quali saranno i requisiti minimi per l’ottenimento del logo da parte delle farmacie online. I paesi membri avranno poi dodici mesi per recepire la direttiva, che entrerà quindi in vigore al massimo entro settembre del prossimo anno. Leggi il resto di questo articolo »