calcola la tua IMU

30 set

F24 quando è obbligatorio il pagamento telematico

mDal prossimo primo di ottobre il pagamento dei modelli F24, usati ad esempio per il versamento di tasse e tributi, dovrà avvenire esclusivamente per via telematica. E’ quanto si apprende dall’Agenzia delle Entrate, che però ha specificato che l’obbligo non riguarderà tutti i cittadini, ma solo alcuni casi specifici. Di fatto quindi il modello di pagamento cartaceo utilizzato fino ad ora continuerà a sopravvivere. Vediamo nello specifico i casi possibili.
Innanzitutto una precisazione: nel caso di obbligo di pagamento per via telematica, esso dovrà essere effettuato tramite i servizi online della stessa Agenzia, denominati “F24web” o “F24online”, ma il pagamento sarà possibile anche tramite alcuni istituti bancari tramite internet banking, o in alcuni casi presso gli intermediari abilitati al pagamento (come alcuni centri di assistenza fiscale, ad esempio). Leggi il resto di questo articolo »

29 set

La Tasi sugli immobili in affitto

TParliamo ancora di Tasi, perché dopo i dubbi sulle date di scadenza della tassa sui servizi indivisibili (è questo il significato della sigla) e le modalità di calcolo un altro legittimo dubbio è stato sollevato dai proprietari e dagli affittuari: a chi spetta il pagamento della Tasi sugli immobili in affitto?
Stando alla finalità della tassa, cioè il pagamento dei servizi che il comune di ubicazione dell’immobile offre, non calcolabili individualmente, come ad esempio l’illuminazione, la manutenzione del verde o i servizi comunali in genere, logica vorrebbe che fosse chi ne usufruisce (cioè chi vive nell’immobile) a pagare la tassa, ma in realtà la questione è più complessa. Leggi il resto di questo articolo »

26 set

Risarcimento danni, i magistrati non pagheranno

Law schoolÈ stato bocciato dal Senato l’emendamento che stabiliva l’obbligo per i magistrati di risarcire i danni causati da loro comportamenti o atti giudiziari. Nel giugno scorso l’entrata in vigore della legge era stata data praticamente per certa, invece – con la ripresa delle attività dell’Aula – è arrivato il voto a sorpresa.
Palazzo Madama ha infatti respinto con 159 voti contrari e 70 favorevoli (51 gli astenuti) l’introduzione della nuova norma, che era stata inserita nella discussione sulla legge di delegazione europea per il secondo semestre. L’emendamento prevedeva che, qualora fosse riscontrato un “danno ingiusto” procurato dal comportamento di un singolo magistrato o di un suo atto giudiziario, il cittadino riconosciuto ingiustamente colpevole potesse chiedere il risarcimento dei danni nei confronti del magistrato. Leggi il resto di questo articolo »

25 set

Semplificazione PA, arriva l’Isee automatico

donna con calcolatoreDal 2015 il modello Isee automatico potrebbe diventare realtà. Dopo numerosi rinvii e sollecitazioni da parte dei Comuni, alle prese con la revisione delle soglie Isee, sembra essere arrivato il momento del passaggio alla modalità semplificata.
Dal prossimo anno, infatti, la compilazione del modello che certifica la situazione economica equivalente del nucleo famigliare non sarà più a carico dei cittadini. Sarà compito degli enti fornire loro la maggior parte dei dati necessari per l’emissione dell’Isee. Ma l’iter per l’introduzione della nuova modalità si sta dimostrando più complesso del previsto. E, malgrado la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, ad oggi il modello Isee non è stato ancora realmente riformato. Tuttavia entro il prossimo mese gli ultimi passaggi burocratici dovrebbero essere portati a termine, così da consentire l’entrata in vigore a partire dal nuovo anno. Leggi il resto di questo articolo »

23 set

Da luglio anche le scuole riceveranno i voti

salle de classePagelle di fine anno non più solo per gli studenti. A partire dal prossimo luglio, ciascun istituto scolastico dovrà rendere pubblici i risultati delle valutazioni richieste ai genitori degli allievi.
Una volta raccolti tutti i voti, saranno stilate delle classifiche, sulla base dei vari parametri utilizzati. Uno strumento che darà un aiuto importante ai genitori nella scelta della scuola dove iscrivere i propri figli. Attualmente esiste già un sistema di valutazione degli istituti scolastici, ma esso si basa perlopiù su parametri non uguali per tutti, rendendo quindi complicato un reale confronto e la formulazione di un giudizio obiettivo. Leggi il resto di questo articolo »

22 set

Proroga della scadenza Imu per gli enti no-profit?

shutterstock_98218745Sta generando notevole confusione la prossima scadenza del pagamento dell’Imu per gli enti non commerciali, prevista per il 30 settembre. Oltre alle difficoltà per il calcolo degli importi dovuti si aggiungono anche problemi nella trasmissione dei dati per via telematica. Le difficoltà per tutte le parti in causa potrebbe quindi portare alla richiesta di proroga della scadenza, che con ogni probabilità sarà accolta a breve dal Ministero per l’Economia e le Finanze.

Già nel mese di luglio erano state sollevate diverse rimostranze per le anomalie contenute nel modello stilato dal ministero, che nella migliore delle ipotesi potrebbe portare ad una revisione dello stesso, con conseguente slittamento dei termini di presentazione dei pagamenti al primo di dicembre.  Leggi il resto di questo articolo »

19 set

Carte di pagamento, commissioni bocciate dall’Unione Europea

Columns at United States Supreme Court BuildingL’Unione Europea ha nuovamente bocciato l’applicazione delle cim, le commissioni interbancarie multilaterali che vengono applicate ai pagamenti con carte di credito, bancomat e carte prepagate.

Secondo La Corte di Giustizia dell’Unione Europea infatti questo balzello sarebbe contrario alla libera concorrenza tra gli stati dell’Unione stessa ed in aggiunta non sarebbe necessario per il funzionamento del sistema bancario stesso. Il pronunciamento della Corte è stato emesso successivamente all’impugnazione di una sentenza da parte di MasterCard, che riteneva invece legittima l’applicazione di commissioni. La Corte Europea ha inoltre stabilito che il costo delle commissioni applicate non ricade solo sugli esercenti, ma causa anche un aumento dei prezzi delle tariffe e dei beni commercializzati, andando quindi a interessare direttamente i consumatori finali, a tutto vantaggio delle banche e delle società che emettono le carte di pagamento.  Leggi il resto di questo articolo »

18 set

Benefici fiscali sulla prima casa in caso di mancato trasferimento

shutterstock_105008828Il trasferimento tardivo nell’abitazione per la quale si è usufruito dei benefici fiscali come prima casa non comporta il decadimento dei benefici stessi. A stabilirlo è stato un provvedimento della Corte di Cassazione (n° 19247 dell’11/09/2014) che ha rifiutato il ricorso presentato dall’Agenzia delle Entrate. Nel ricorso, l’Agenzia lamentava l’inapplicabilità dei benefici fiscali derivanti dai lavori sulla prima casa, in quanto il trasferimento nella stessa, e quindi l’effettivo utilizzo come prima abitazione era avvenuto successivamente ai 18 mesi previsti dalla legge. Leggi il resto di questo articolo »

17 set

Crollo Btp: Stato vs investitori?

shutterstock_79816492I Btp, una delle forme di risparmio preferita dai piccoli e medi investitori per quanto riguarda il nostro paese, stanno attraversando una crisi profonda che riguarda però unicamente i risparmiatori.

Infatti il rendimento dei buoni emessi dal tesoro sta registrando valori sempre più bassi, che si vanno ad aggiungere ai tassi variabili già praticamente azzerati. L’ultima collocazione dei Buoni del Tesoro Pluriennali ha fatto segnare percentuali di rendita ormai inferiori all’1% per i buoni a  breve scadenza. Per quanto riguarda la scadenza più breve dell’ultima emissione avvenuta lo scorso 11 settembre infatti, i buoni in pagamento nel 2017 sono stati emessi con un rendimento dello 0,52%, mentre per quanto riguarda i titoli a sette anni, il rendimento lordo sarà pari all’1,71%, con un calo dello 0,45% rispetto alla precedente collocazione. Maggiore invece il rendimento previsto per i buoni in scadenza nel 2030, per i quali il rendimento lordo è stato fissato al 3,03%, con un calo pari a allo 0,41% rispetto all’ultima emissione. Leggi il resto di questo articolo »

16 set

Inail e malattie professionali: nuovo modello e obblighi del lavoratore

white stethoscope on a medical chartDallo scorso primo di settembre è entrato in vigore il nuovo modello previsto dall’Inail per la certificazione delle malattie professionali, che di fatto sostituisce i modelli in uso precedentemente.

Nel caso in cui un lavoratore tema di aver contratto una malattia di tipo professionale è tenuto a riferirlo al datore di lavoro entro quindici giorni dalla comparsa o dalla diagnosi della malattia, presentando un certificato medico che dimostri l’effettiva presenza della malattia stessa. In caso di ritardo la malattia viene comunque riconosciuta, ma il lavoratore perde il diritto al risarcimento per il tempo antecedente alla presentazione del certificato al datore di lavoro. Leggi il resto di questo articolo »