calcola la tua IMU

2 mar

Expo 2015, chance di progetti comunitari e internazionali

co2_ispraE’ noto che Expo 2015 è dedicata a nutrire il nostro pianeta, energia per la vita.
E’ dunque una chance per i progetti ambientali. Un’occasione, cioè, che potrebbe far ripartire opere e servizi green di utilità pubblica nazionale e internazionale.

Potrebbe essere la chance per la creazione di joint venture con Paesi in via di sviluppo interessati alla tecnologia pulita. Leggi il resto di questo articolo »

27 feb

Regolamento sugli Organismi di Composizione della Crisi

Law schoolIl 27 gennaio 2015 è stato pubblicato il regolamento per l’iscrizione al registro degli organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento (Decreto del Ministero della Giustizia n. 202/2014), in attuazione di quanto previsto della cosiddetta “Legge sul sovraindebitamento” (n. 3/2012).

Questa interessante normativa di tre anni fa fornisce uno strumento per risolvere le situazioni di crisi e di insolvenza per quei soggetti che non possono accedere alle procedure previste dalla legge fallimentare. Leggi il resto di questo articolo »

26 feb

A passeggio con Fido: le norme della Cassazione

cassazioneLe passeggiate con i cani (o eventualmente anche altri animali domestici) al seguito sono spesso oggetto di discussione tra proprietari degli animali e coloro che posseggono uno spazio privato. Anche se la pacifica convivenza potrebbe essere garantita da buonsenso ed educazione, tuttavia alcuni casi recenti hanno indotto la Corte di Cassazione ad intervenire sulla questione.

La sentenza

Con la sentenza n° 7082/2015 la Corte di Cassazione è intervenuta sulla questione affermando che coloro che portano a passeggio il proprio animale domestico sono tenuti a “ridurre il più possibile il rischio che questi possano lordare i beni di proprietà di terzi quali i muri di affaccio degli stabili o i mezzi di locomozione ivi parcheggiati”. La Corte è stata chiamata ad intervenire dopo il caso di un uomo che era stato accusato di non aver impedito al proprio cane di urinare su un edificio di interesse storico nel centro storico di Firenze. Se in un primo momento il Giudice di Pace aveva riconosciuto la colpevolezza dell’uomo, in un secondo giudizio effettuato dal tribunale ordinario, il proprietario del cane era stato riconosciuto come non colpevole, in quanto aveva immediatamente provveduto a lavare con dell’acqua il danno fatto dal proprio animale. La Cassazione ha quindi da una parte riconosciuto il possibile danno, ma ha di fatto confermato la sentenza del tribunale, riconoscendo che l’uomo non avrebbe agito con dolo. Leggi il resto di questo articolo »

25 feb

Il profilo Facebook? Parte dell’eredità

e-bookFacebook, nel bene o nel male a seconda dei punti di vista, ha cambiato la vita di molte persone, così come della comunicazione da parte delle aziende, sempre più attente ad avere un profilo social aggiornato ed interessante.
Ma cosa accade quando il proprietario di un profilo Facebook muore?
Facebook, parte dell’eredità
Se fino a poco tempo fa molti consideravano beni ereditabili solo immobili, denaro, gioielli o effetti personali, con i tempi che cambiano nei beni del defunto potrà essere incluso anche il profilo Facebook. Attenzione, non si tratta di un obbligo di legge nè tanto meno dell’esito di una curiosa sentenza, ma di un opzione introdotta dallo stesso social network, che offrirà la possibilità di designare chi potrà gestire il proprio profilo in caso di morte. Leggi il resto di questo articolo »

24 feb

Milleproroghe 2015: le misure in breve (Equitalia, IVA, INPS, sfratti)

ItaliaIl cosiddetto “decreto milleproroghe” ha ricevuto il benestare per la conversione in legge delle misure contenute. Vediamo quindi quali sono le principali misure che avranno un effetto concreto sulla vita quotidiana di cittadini ed imprese.
Equitalia
Prevista a breve la riapertura della possibilità di rateizzare le cartelle emesse dall’ente di riscossione Equitalia, che dovrebbe quindi prorogare la facoltà già concessa nel 2014. Tuttavia al momento non sono ancora state emesse comunicazioni precise in merito, per le quali si rimanda ad un prossimo post. Al momento è stato però comunicato che la possibilità di rateizzazione riguarderà anche le imprese che per i motivi più diversi avevano perso questo beneficio lo scorso anno. La proroga dovrebbe terminare il prossimo 31 luglio e come già avvenuto in passato non dovrebbe essere soggetta ad ulteriori proroghe. Utilizziamo il condizionale perchè come dimostra questo provvedimento, talvolta vengono effettuate modifiche anche in questa direzione. Inoltre è prevista la conferma della decadenza dal beneficio della rateizzazione per ci soggetti che non faranno fede al pagamento di due rate, anche se non successive. Leggi il resto di questo articolo »

23 feb

Regime dei minimi 2015 e partite IVA, cosa cambia?

calcolatrice e matitaIl regime fiscale cosiddetto dei minimi è un profilo fiscale particolare destinato alle nuove attività imprenditoriali, in particolare giovanili. Viene così denominato in quanto consente di usufruire di un’aliquota forfettaria ridotta sui ricavi. Esso è inoltre esente dall’IVA ed è stato pensato per facilitare l’ingresso nel mercato delle nuove attività.
Il Governo Renzi nei mesi scorsi aveva però annunciato un cambio sostanziale di questo tipo di regime per le posizioni fiscali aperte a partire dal 2015, fattore che a causa dell’incertezza delle nuove norme che sarebbero state applicate, aveva fatto correre all’apertura di nuove partite IVA molte persone al termine dello scorso anno.

Nuovi minimi: le proposte di modifica

Le principali modifiche al regime fiscale dei minimi, rispetto a quanto in vigore, riguardano in particolare l’aumento dell’aliquota INPS. Infatti per i nuovi iscritti alla gestione separata della cassa previdenziale è stato inizialmente previsto un innalzamento della percentuale da versare, che viene calcolata sul ricavo netto annuale. La prima ipotesi di modifica prevedeva un innalzamento fino al 30,72%, per tutti i tipi di regime fiscale (non solo quindi per i minimi). Leggi il resto di questo articolo »

20 feb

Prestiti tra privati, scripta manent

shutterstock_123508465Verba volant scripta manent, dicevano i latini e cioè che le parole volano ma ciò che si scrive rimane. Un principio molto semplice ma che sembra riassumere ciò che regola i prestiti tra i privati cittadini.
Partiamo da un presupposto: secondo la legge italiana è possibile e legale effettuare prestiti tra famigliari, amici o conoscenti, naturalmente se questi non assumono il carattere dell’usura e se sono occasionali, cioè se non rappresentano un’attività illegale di tipo finanziario. La legge sancisce la possibilità non solo dei prestiti ma anche delle donazioni. Tuttavia questo tipo di passaggio di denaro dovrebbe essere regolarizzato da una scrittura privata, necessaria per giustificare un introito diverso dai redditi abituali. Ad esempio in caso di accertamento da parte della Guardia di Finanza l’unica possibilità per spiegare un’entrata non motivata da compensi lavorativi o da altri introiti giustificabili, nel caso si tratti di una donazione o di un prestito da parte di terzi è fornire un documento che ne attesti la veridicità. Leggi il resto di questo articolo »

19 feb

Negoziazione assistita cos’è, quando è obbligatoria

finanziamentoNei giorni scorsi è entrato in vigore l’obbligo di fare ricorso alla negoziazione assistita per quanto riguarda i processi di ambito civile, anche nei casi che riguardano i singoli cittadini.

In pratica chiunque volesse rivolgersi alla giustizia civile per qualsiasi tipo di provvedimento che riguardi gli ambiti dei danni causati ad esempio da un sinistro stradale, per un caso inerente i contratti di trasporto o per il recupero di crediti di entità piccola o media (fino ad un massimo di 50.000 euro) sarà obbligato a seguire la nuova procedura. Essa consiste nel rivolgersi in primo luogo ad un avvocato che tenterà di negoziare con la parte opposta prima di intraprendere una causa da portare davanti al giudice. Leggi il resto di questo articolo »

18 feb

Noleggio a lungo termine no all’intestazione temporanea

shutterstock_56047603Dalle pagine di questo blog avevamo già parlato della necessità di intestare i veicoli utilizzati abitualmente da terzi.

Tuttavia rispetto a quanto era apparso nella prima formulazione delle norme che regolano questo tipo di obbligo, è stata fatta un’importante sospensione che riguarda il noleggio a lungo termine.

Per questo tipo di noleggio è stata infatti sospesa la norma che prevedeva l’obbligo di intestazione temporanee al conducente abituale che utilizzasse la vettura per più di trenta giorni. L’obbligo non è stato in realtà revocato ma solo sospeso fino al prossimo 28 maggio, quando un’udienza in merito dovrebbe stabilire una volta per tutte la necessità o meno della registrazione. Leggi il resto di questo articolo »

17 feb

Auto: incidenti e revisione della patente

shutterstock_56047603Causare un incidente molto grave comporta sempre la revisione della patente?
La risposta viene dal TAR della Toscana, chiamato a pronunciarsi sul caso di un gravissimo incidente che aveva generato diversi feriti oltre al ribaltamento dell’auto della persona responsabile del sinistro stradale. Secondo il tribunale toscano la revisione della patente è possibile, ma non è obbligatoria. Ne consegue che deve essere valutato ogni singolo caso e che quindi la gravità dell’incidente di per sè non possa portare in automatico alla richiesta di revisione della licenza di guida. La richiesta di revisione deve essere motivata nel dettaglio e l’aver causato un incidente non è considerata una motivazione sufficiente. Secondo il TAR perché la richiesta di revisione sia valida devono essere specificati nel dettaglio i motivi che hanno portato a questo tipo di richiesta. Leggi il resto di questo articolo »